Skip to content

Il disordine del tuo nome [pg 89]

28 luglio 2009
by

Si sentiva invaso da quella donna, posseduto dalla sua immagine e ridotto in pezzi dalla sua assenza, assenza che in quella mattina di primavera e di sabato equivaleva a una mutilazione intima, non visibile, ma forte come non avere la mano nel momento in cui si desidera scambiare una carezza.

[]

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: